ALDAM

Genio poliedrico

Andrea Scialò, in arte Aldam, é un music producer, videomaker, cantante, pittore, street artist e globe trotter.
Nato a Napoli nel maggio del 1985, ha frequentato il liceo classico e poi ha studiato scienze sociali.
Si appassiona fin dalla adolescenza alla pittura ed alla cultura hip-hop,lavorando nel mondo della street art.
Abbiamo conosciuto i suoi lavori navigando su internet e da subito abbiamo sentito un feeling,
quella sensazione di magnetismo che non ti molla anche quando hai chiuso il laptop.

Abbiamo deciso di conoscerlo ed è stato un pò come aprire un vaso di Pandora.
Andrea è talmente poliedrico e vulcanico che provare a descrivere sinteticamente il suo lavoro è quasi impossibile.
Il suo excursus artistico è variegato, tipico di un artista che ha bisogno di toccare tutte le corde della creatività per potersi esprimere a pieno.

Le sue composizioni, che siano esse musicali o pittoriche, trascinano l’interlocutore in un mondo fatto di linguaggi morbidi ed irruenti al tempo stesso.
Una delle proprietà peculiari del suo verbo espressivo è proprio la capacità di esacerbare concetti in maniera diretta, quasi sfrontata ma con la delicatezza di chi ti vuole arrivare dritto al cuore.
Solitamente nell’astuccio di un artista il nero è quel non colore che si trova troppo o troppo poco, nel suo caso, invece, è un apostrofo che ti introduce nella sua dimensione.

Cenni biografici

Nel 1999, si unisce alla crew di writers NAM (Napoli Arti Metropolitane) coi quali produce i primi graffiti.

Nel 2002, crea il movimento artistico anonimo BombArt, composto da sei artisti napoletani, e crea numerosi graffiti, paste-ups e istallazioni artistiche per le strade di Napoli.

Nel 2006, si trasferisce in Spagna e attraversa il Paese (da Granada, Malaga, Siviglia a Cartagena, Madrid, Barcellona)
con uno street show itinerante che naviga tra musica,circo e giocoleria, accompagnato dalla troupe di artisti di strada Caminando.

Nel 2008, arriva in Francia e intraprende la carriera di musicista con il gruppo Zompa Family (Rock, Reggae, Ska).

Del 2010 al 2011 segue un corso di grafica e illustrazione. Crea in séguito una serie di Illustrazioni dal titolo #Umanimal.

Nel 2015 espone alcune delle sue opere al Festival Croisée d’Art a Eus nella Francia meridionale.

Nel 2016, crea l’associazione Creative Division con la quale produce numerosi video-clip musicali.

Nel 2017, Aldam attraversa le città francesi (da Tolosa a Marsiglia, Montpellier, Prades) con una serie di paste-up che intitola Save Love.

Nel 2018, in séguito alla street-expo Don’t Believe, che è una violenta critica al sistema economico attuale, attira l’attenzione della stampa francese che gli dedica quattro articoli di giornale su L’Independant. Lo stesso anno Aldam visita in pellegrinaggio artistico Amsterdam, Berlino, Dublino, Torino, Napoli, Barcellona. A tali importanti città europee dedica una serie di coloratissimi paste-ups. Inoltre, sciolta la band Zompa Family, avvia un nuovo progetto dove unisce musica elettronica, fantascienza e videomaking fondando un collettivo di musicisti e artisti chiamato Freak Fleet, in cui riveste i ruoli di regista, videomaker, produttore musicale e cantante.

Nel 2019, espone alla Galeria de Arte Urbana (GAU) di Lisbona e inizia la produzione di una serie di lavori destinati ad un esposizione intitolata L’âme derisoire

Freak Fleet - Antivirus COVID19

Please accept statistics, marketing cookies to watch this video.